Via Goffredo Mameli, 9, 00153 Roma RM
0658335405 - 3393834673

DECORRENZA INTERESSI NELLA RIPETIZIONE DELL’INDEBITO ARRICCHIMENTO

Cassazione SS. UU. n.15895 depositata il 13.06.19

L’art.2033 del codice civile statuisce che chi ha ricevuto
in buona fede un pagamento indebito è tenuto a restituire i frutti e gli
interessi dal giorno della domanda, inteso secondo la tradizionale
giurisprudenza anche di legittimità, nel senso di domanda giudiziale.

Le Sez. Unite superando la propria giurisprudenza hanno affermato che, ai fini del decorso degli interessi in ipotesi di ripetizione di indebito oggettivo, il termine “domanda” di cui all’art. 2033 c.c., non va inteso come riferito esclusivamente alla domanda giudiziale ma comprende, anche, gli atti stragiudiziali aventi valore di costituzione in mora, ai sensi dell’art. 1219 c.c.

 


Testo sentenza